Roma 7 settembre 2015

Il Dr.Filippo Surace ha rilasciato un'intervista alla testata giornalistica ItaliaOggi Sette, uscita il 7 settembre 2015. La testata che tratta argomenti economici, giuridici e politici, ha interpellato le imprese italiane presenti in Cina, tra cui Cube Labs, sulle tensioni che stanno caratterizzando le borse di Pechino e sui timori che un rallentamento della crescita, possa distogliere l'interesse verso un mercato che è di gran lunga più dinamico dei quello europeo.
Cube Labs continua a proporsi come piattaforma di partecipazione e trasferimento tecnologico dell'innovazione italiana nei grandi mercati, a cominciare proprio dal Dragone.
"Per trasformare l'innovazione in impresa, queste realtà hanno bisogno di uscire dai confini del nostro Paese, avendo compreso che il valore dei brevetti risiede nella commercializzazione e utilizzo, piuttosto che nella protezione" spiega il Dr.Filippo Surace.
La Cina intende passare dalla produzione di beni a basso costo, per l'esportazione, a beni ad alta densità innovativa per il mercato interno. Per questo Pechino sta implementando ambiziosi piani di riforme, che investiranno in particolare in comparti del welfare e della salute.
In questo quadro il Dr.Filippo Surace aggiunge che gli investitori cinesi, pubblici e privati, guardano con interesse alla possibilità di acquisire tecnologie e know how, che l'industria domestica non è oggi in grado di sviluppare.
Le PMI italiane potranno quindi spendere un enorme vantaggio competitivo a patto di presentarsi con una massa critica adeguata e con gli strumenti per codificare la complessità di regole e di interlocuzione che caratterizza il mercato cinese.

Roma 4 settembre 2015

Nell' intervista rilasciata a Maurizio di Lucchio per Economyup.it, il Dr. Filippo Surace spiega come Cube Labs sta sperimentando strategie nuove per esportare prodotti e innovazioni made in Italy a Pechino e dintorni, offrendo servizi a Pmi e strartup innovative secondo un modello a tre livelli.
Il momento è difficile ma gli investitori cinesi sono molto attenti alle tecnologie sviluppate dalle PMI italiane. Per aiutarle a entrare nei mercati asiatici il Dr. Filippo Surace ha fondato l'incubatore virtuale Cube Labs.
Cube Labs, si presenta, allo stesso tempo, come incubatore virtuale, struttura di trasferimento tecnologicoagenzia di brokerage.

http://www.economyup.it/made-in-italy/3071_dal-gelato-funzionale-al-decontaminatore-ai-nanopolimeri-l-innovazione-made-in-italy-che.htm


Beijing, 28 luglio 2015

Cube labs ha appena concluso con successo la nuova missione di luglio in Cina, conseguendo significativi avanzamenti delle operazioni in corso.
In questa sessione - oltre ai rapporti definiti ed in fase di implementazione con i Partner locali di Yuyao e Ningbo e Shenzhen, Cube Labs ha consolidato la presenza su Beijing rafforzando il team locale ed implementando nuove realzioni di business ad ulteriori fondi di investimento, banche d'affari e soggetti industriali. Nel merito Cube Labs ha attivato una partnership strategica con la Fondazione governativa - China Life Science Research  Development Foundation (Beijing) - con la quale si pone l'obiettivo dello sviluppo dell'intero cluster tecnologico sul mercato cinese tramite alleanze con primari Fondi di investimento e soggetti industriali collegati al governo centrale. Parimenti molto attiva si sta dimostrando il posizionamento presso il CTT (Centro di Trasferimento Tecnologico) di Ningbo e la collaborazione con l'Yinzhou District, dove sono in corso numerose attivazioni su specifche tecnologie nel settore Health Care.

Sul versante politico istituzionale di Cube Labs, in qualità di Membro del Gruppo di Lavoro Strategico di Beijing nei settori Heath Care & Life Sciences, è stata invitata nella persona del suo CEO, Dr. Filippo Surace, dall' Ambasciatore d' Italia Ettore Francesco Sequi alla cena buffet per la comunità imprenditoriale che si è tenuta giovedì 6 agosto 2015 presso la Residenza dell' Ambasciatore.

Roma, 10 giugno 2015

Cube Labs ha incontrato oggi a Roma in occasione della visita in Italia, il Fondo Cinese per la Cultura, rappresentato dal suo Segretario Generale Mr. Zhu Jiancheng. 
Il meeting si è svolto in presenza della delegazione del Segretario Generale e dell' Artista cinese Mr. Zhang, con la finalità di programmare il calendario delle attività da svolgere, a seguito dell'ultima missione di Cube Labs effettuata a Pechino dal 15 al 25 aprile.
Nell'occasione il Fondo ha confermato ufficialmente la volontà di allestire una mostra personale del Maestro Zhang a Roma.
La mostra delle preziose ed uniche raffigurazioni su tela di soggetti del mondo tibetano, sarà allestita in uno spazio di grande prestigio, ancora da definirsi.


Cube Labs ha effettuato dal 15 al 24 Aprile, la seconda Missione del 2015.
La sessione di Aprile è stata dedicata all'implementazione dei rapporti istituzionali con partner collegati al Governo Centrale Cinese; al consolidamento delle partnership con parchi tecnologici/incubatori (Ningbo, Yuyao, Shenzen); all'individuazione di due nuovi Cube Labs Local Partner in Cina (Ningbo, Shenzen) e ai partner commerciali.